Il Castello di Narciso


Un castello, un corso d’acqua, una sera d’estate. E' l’inizio di un possibile racconto, in cui si impigliano voci antiche e nuove, e le immagini di un mito senza tempo, un mito che si chiama Narciso. Sonia Bergamasco ed Emanuele Arciuli dialogano in questa cornice sognante e, a partire dalla versione leggendaria del mito – quella di Ovidio – propongono una sequenza di variazioni poetiche e musicali sul tema, da Shakespeare a Morton Feldman, da Oscar Wilde a Philipp Glass, da Sylvia Plath a Caravaggio. Per ripercorrere insieme i contorni di una storia che ci riguarda e in cui ci specchiamo, costantemente.